Le origini di Aci Trezza

faraglioni acitrezzaIl paese venne fondato ufficialmente alla fine del XVII secolo da Stefano Riggio dell'Etna. La scelta del viceré non era casuale, essendo Stefano Riggio proprietario dal 1651 della città di Aci Sant'Antonio e San Filippo (comprendente gli odierni comuni di Aci Sant'Antonio, Aci Catena e Valverde).

Aci Trezza nasce quindi come scalo marittimo del feudo dei Riggio, dal quale sarà separata (con Ficarazzi) solo il 15 settembre 1828 per essere accorpata ad Aci Castello.
Agli inizi del XVIII secolo conta circa 150 abitanti.

 

Giovanni Verga e i Malavoglia

Fu il paese in cui Giovanni Verga ambientò il famoso romanzo I Malavoglia (1881) e nel quale, nel 1948, venne girato il film La terra trema di Luchino Visconti e Antonio Pietrangeli, capolavoro del neorealismo realizzato con attori non professionisti abitanti del luogo. Sempre ad Aci Trezza venne realizzato parte del film finlandese Rosso.

 acitrezza bed and breakfast

Ulisse e Polifemo

La leggenda dell'incontro di Ulisse con Polifemo, che è una chiara metafora della superiorità dell'intelligenza sulla violenza, ha la sua esaltazione letteraria nella "Odissea".
Il poema omerico fu scritto circa sette secoli prima della nascita di Cristo, ma con ogni probabilità riprese leggende che già si tramandavano popolarmente da epoche precedenti.
Ulisse, nel suo pellegrinaggio lungo il Mediterraneo per tornare nell'isola di Itaca dopo l'assedio di Troia, approda in un'isola, la "Terra dei Ciclopi", dove chiede ospitalità al gigantesco e selvaggio Polifemo. Il ciclope, però, gli uccide alcuni compagni e li divora. Per salvarsi, Ulisse fa ubriacare di vino il rozzo gigante, gli acceca l'unico occhio e così può tornare ad imbarcarsi. Inutilmente il ciclope accecato tenterà di colpirlo lanciandogli come massi le cime di alcuni monti identificate dalla leggenda nei "Faraglioni di Acitrezza".
L'autore della "Odissea" aveva scritto che la "Terra dei Ciclopi" era un'isola del Mediterraneo: fu un poeta del quinto secolo avanti Cristo, Euripide, nel dramma satiresco "Ciclope", a localizzare la "Terra dei Ciclopi" nella fascia costiera che separa l'Etna dal mare.
La leggenda passò poi nella letteratura romana e venne ripresa da Virgilio che nel libro III della "Eneide" immaginò una sosta di Enea in Sicilia durante il viaggio da Troia verso il Lazio. L'esule troiano -secondo i versi di Virgilio- approdò vicino all'Etna e qui incontrò un ex compagno di Ulisse, Achemenide, il quale gli raccontò il modo in cui Ulisse aveva sconfitto Polifemo.

 

Da visitare ad Aci Trezza

Da visitare la Chiesa di S. Giovanni Battista, nella piazza centrale del paese, La Casa del Nespolo dei Malavoglia dove vi è il Museo Trezzoto. In estate, ad Acitrezza si ripete il rito della "granita" che si può assaggiare ai gusti tradizionali di limone, mandorla e frutti di stagione vari, o a quelli più particolari del cioccolato con aggiunta della panna, o delle more, dei fichidindia e, persino, dei gelsomini. tinerari turistici culturali programmati lungo la Riviera dei Ciclopi con il Vaporetto Polifemo, piccola motonave da trasporto passeggeri.

Promozioni

promozioni bed and breakfast

Scopri le nostre promozioni e prenota subito la tua vacanza in Sicilia.

Prenota

Ospiti camera #2
Ospiti camera #3
Ospiti camera #4
Protected by Verisgn

Raccomandato su Trip Advisor       Strutture ricettive Acireale        Azienda Provinciale CataniaGuide Routard Guide Petit Futè